sabato 25 maggio 2013

......@@@......





Inquieta stasera raccolgo  lacrime dure come  cristalli di giada scheggiati.  
Ogni tanto ricordi sbiaditi si affacciano  senza tregua. 
Ed allora inizia la mia battaglia.
Non riesco a capire e rimango sospesa
Ma sorrido... 
come in quella foto in cui io 
sorridevo e non guardavo.






2 commenti:

  1. L'inquietudine a volte gioca brutti scherzi.
    Un caro saluto
    Maurizio

    RispondiElimina