sabato 2 giugno 2012

Il pittore di Esmeralda

Picasso, Portrait of Marie Therese



Userei i colori del mare di Licata
che defila il contorno della riva
ed abbandona la sabbia umida alla scogliera
come la dimenticanza che assorda
chiunque provi ad ascoltarla

Perche' non ci sono battiti, non c'e' sollievo
piu' grandi del vento che tinteggia le tue mani
Avrei potuto vedere come scontorna il profile
sotto il pollice di un pittore a carboncino

se la mia mente non fosse ancora allergica a quell'aria che ti disegna respirandoti a meta'
come se vivessi trasparendo l'alba ad occhi chiusi

Salvatore Sblando,  Due granelli nella clessidra, Lieto Colle



5 commenti:

  1. wow... che bella dedica.. e che bella anche la poesia..

    RispondiElimina
  2. Vero Paola. Credo che Salvatore sia uno dei piu' talentuosi poeti che siano in giro. Tu, poetessa matematica, non sei da meno. Ti aspetto! ;)

    RispondiElimina
  3. Complimenti gran bel blog...molto bello raffinato ed emozionale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! felice di trasmettere emozioni

      Elimina
  4. Grazie di cuore cara Patrizia per questa tua attenzione nei confronti dei miei versi.

    Un abbraccio

    Salvatore

    RispondiElimina